La storia

L'Antico Monastero Comunale
L'Antico Monastero Comunale, che ospita il Museo, fu costruito nel 1562 dai Frati Minori Francescani dell’Osservanza Regolare della provincia di Basilicata.


La struttura, che a noi oggi sembra complessa, in realtà non si discosta dal modello classico dell’architettura francescana: come tutti i conventi dell’epoca dotata di chiostro con cisterna, porticato, celle, Chiesa…da notare invece la semplicità delle linee e il tentativo di qualche bravo frate nel rendere bello e artistico qualche dettaglio: le cornici interne ed esterne della cupola, i capitelli dei pilastri della cisterna…; e rilevante è anche il grande impegno e amore, nonché il senso artistico, dell’artista che ha scolpito il portone di ingresso della chiesa arricchendolo di formelle con figure allegoriche.


Per circa 40 anni in seguito alla sua costruzione il monastero rimase abbandonato a se stesso senza un minimo di custodia e il suo deterioramento fu inevitabile, tramutandosi anche in ricovero per pecore.